L’uso dei droni nelle società energetiche è alle stelle, afferma DroneDeploy

droni_petroliera

Le aziende energetiche da anni utilizzano i droni per monitorare e raccogliere dati aerei dai cantieri. E quest’anno, l’uso dei droni tra le società energetiche, che includono aziende nel settore delle energie rinnovabili (ad es. Solare), servizi pubblici e industria del petrolio e del gas, è alle stelle.

Questo è secondo DroneDeploy, che riferisce che i voli sono aumentati del 74% e gli utenti sono aumentati del 13% nel secondo trimestre del 2020 rispetto al primo trimestre.

DroneDeploy è una piattaforma software che utilizza i droni per acquisire immagini, creare mappe e modelli 3D e analizzare i dati in una vasta gamma di settori, tra cui l’energia, così come l’agricoltura, l’edilizia o altri.

I dati di DroneDeploy sulla crescita del 2020 riflettono una tendenza alla crescita continua negli ultimi anni. La compagnia di droni con sede a San Francisco ha anche riferito che i voli energetici globali sono aumentati del 123% e gli utenti sono aumentati dell’86% tra il 2018 e il 2019.

Il settore energetico è stato a lungo considerato la più grande industria nel mercato dei droni commerciali.

I droni sono stati uno strumento prezioso per condurre ispezioni sulle infrastrutture energetiche. Nell’industria petrolifera e del gas, la necessità di ispezionare serbatoi, oleodotti, pozzi e ciminiere è comune. Tradizionalmente, quell’attrezzatura viene spenta in modo che i lavoratori possano entrare ed eseguire un’ispezione, il che significa che si perde denaro per l’interruzione della produzione, pari a potenzialmente milioni di dollari di entrate perse.

Uno screenshot del DJI XT Pro mostra una vista della telecamera in tempo reale a bassa latenza con stime della temperatura sullo schermo, oltre a un rapido accesso alla tavolozza dei colori, all’isoterma e ad altre impostazioni.

I droni in genere rendono tali ispezioni più facili, veloci e sicure, riducendo la necessità per gli esseri umani di essere su o intorno ad apparecchiature pericolose. Aggiungilo ai recenti miglioramenti nella tecnologia dei droni come la termocamera DJI Zenmuse XT e le aziende energetiche possono sbloccare nuove funzionalità come la capacità di generare mappe termiche aeree o elaborazione termica radiometrica, che può consentire agli ingegneri del sito di rilevare perdite o corrosione in tempo reale .

E DroneDeploy non è l’unica azienda ottimista sull’uso dei droni tra le società energetiche. AiRXOS, il settore per droni della controllata General Electric GE Aviation, sta lavorando a un prodotto UTM specifico per i droni utilizzati dalle compagnie energetiche. Si chiama AiRXOS Enterprise Energy Solution ed è progettato per aiutare le aziende energetiche a pianificare, programmare, far funzionare e monitorare tutti gli aspetti delle loro operazioni con i droni da un’unica piattaforma. Nel frattempo, la società di analisi dei dati aerei DroneBase ha annunciato di aver raccolto 7,5 milioni di dollari in finanziamenti di serie C quest’estate; la maggior parte del denaro sosterrà un nuovo prodotto DroneBase chiamato DroneBase Insights for Wind and Solar.