Scatola per trasporto tamponi e medicinali con drone nelle zone focolaio per coronavirus

dji_enterprise

La società italiana Elite Consulting, DJI Enterprise Dealer dal 2008, è stata la prima nel mondo a progettare una scatola idonea per il trasporto tamponi e piccoli medicinali per il drone DJI Matrice serie 200.

Il drone potrà essere equipaggiato con due scatole e potrà volare anche durante la pioggia leggera per assicurare una continuità delle operazioni.
Grazie alla resistenza della scatola, in caso di incidente, si garantisce che il materiale biologico non possa andare in contatto con l’ambiente circostante.

Attraverso operazioni BVLOS sarà possibile in questo caso entrare nelle aree focolaio ed aiutare le persone in quarantena senza la necessità di inviare personale da terra che potrebbe essere a grande rischio di contagio.
La distanza massima raggiungibile è di circa 5 Km.


Nel caso un anziano avesse necessità di una medicina urgente possiamo raggiungerlo, all’interno di un comune, in due minuti e consegnargli il farmaco. Successivamente possiamo atterrare e dargli istruzioni telefonicamente su come prelevarlo dalla scatola.

I tamponi invece potrebbero essere consegnati insieme alle istruzioni di come effettuarli. Negli Stati Uniti i tamponi per vari test vengono già consegnati via posta per poi essere effettuati dal paziente in autonomia e successivamente inviati al laboratorio.

La scatola era stata già testata nel corso del 2019 insieme ad Enac e l’ospedale Monandi di Napoli. Era destinata per il trasporto di campioni biologici ma al momento è stata adattata per l’emergenza Coronavirus. Ci sono già molte richieste di interesse a livello europeo.

Come aiuto al governo italiano, nel caso questa tecnologia fosse ritenuta utile, tutto lo staff della nostra società potrà prestare aiuto a titolo gratuito agli enti governativi.

Per informazioni su questa tecnologia potete contattare il dealer italiano DJI Enterprise all’indirizzo di posta elettronica [email protected]