Il robot per consegne “Scout” di Amazon viene distribuito in altri due stati degli Stati Uniti

droni_consegne

C’è un nuovo robot in città, a condizione che la tua città sia Atlanta o Franklin, nel Tennessee. Il gigante della vendita al dettaglio online sta ora utilizzando il suo sistema di consegne con droni elettrici Scout per consegnare i pacchetti per i clienti Select in entrambe le sedi mentre Amazon espande il suo lancio incrementale del sistema.

Lo scout ha le dimensioni di un piccolo condizionatore. Traccia il suo percorso in modo autonomo, si muove alla stessa velocità con cui le persone camminano e può navigare intorno alle cose che si frappongono. In effetti, Amazon afferma che questi dispositivi hanno rilevato ed evitato con successo oggetti tra cui alberi di Natale scartati, vecchi frigoriferi e persino una tavola da surf. Guarda l’immagine qui sotto: puoi vedere l’anello dei sensori appena sotto dove finisce il blu.

Lo scopo dello scout è di consegnare piccoli pacchi. E, secondo un post sul blog di Amazon, tali consegne sono ancora più importanti durante COVID-19 – con il massiccio spostamento verso gli acquisti online.

drone consegne

Ora ci sono quattro posizioni in USA degli Scout

Amazon aveva già testato lo Scout in altri due posti: Irvine, California e Snohomish County, Washington. Queste ultime aggiunte completeranno i tradizionali metodi di consegna di Amazon e rappresentano un altro piccolo passo nel cammino verso l’obiettivo 2040 zero carbon netto della società. Lo Scout sta funzionando dal 21 luglio all’interno di questi parametri:

Stiamo iniziando con un piccolo numero di dispositivi Amazon Scout in ogni città, consegnando dal lunedì al venerdì, durante le ore diurne. I clienti di entrambe le aree ordineranno esattamente come farebbero normalmente e i loro pacchetti Amazon verranno consegnati da uno dei nostri partner di fiducia o Amazon Scout. Sono disponibili le stesse opzioni di consegna, tra cui la spedizione veloce, GRATUITA in giornata, in un giorno e in due giorni per i membri Prime. I dispositivi seguiranno autonomamente il loro percorso di consegna e inizialmente saranno accompagnati da un Amazon Scout Ambassador.

Blog di Amazon

La società afferma che i test nel sud esporranno lo Scout a un ambiente diverso, fornendo dati utili e approfondimenti prima di un’implementazione più ampia. La società afferma inoltre che intende collaborare con le scuole di entrambe le sedi, “per supportare le attività STEM e di robotica, contribuendo a costruire la prossima generazione di innovatori in entrambe le città”.

E come appare in azione? Probabilmente proprio come ti aspetteresti:


Terra vs Aria

Lo Scout è un drone, ovviamente, che si fa strada autonomamente. È irto di sensori che tengono d’occhio l’ambiente circostante. Ma questa non è la prima incursione di Amazon nel mondo della consegna con i droni. Ricordate Amazon Prime Air? Certamente – è stato annunciato diversi anni fa.


Non sorprende che sia un po’ più semplice implementare un sistema autonomo a terra. Far volare droni sopra le città è complicato – e non senza polemiche. Il progetto WING di Alphabet ha arruffato alcune piume della comunità a causa del rumore quando è stato lanciato un progetto pilota in Australia. L’anno scorso ha lanciato un progetto pilota a Christiansburg, in Virginia:


Il futuro sta arrivando rapidamente

Sembra scontato che i droni per la consegna – a terra o in aria – faranno parte del nostro futuro collettivo. I droni dispersi nell’aria accelereranno sicuramente la consegna rispetto ai metodi attuali e, si spera, lo faranno senza disturbare il quartiere. Puoi scommettere che ci sono ingegneri in Wing che esaminano i modi per ridurre la rumorosità del loro velivolo Wing. (Hai davvero bisogno di 14 eliche? Forse sì, ma sembra sicuramente molto.)

Per le grandi aziende come Amazon e Alphabet, l’approccio ha un senso economico. Alla fine sarà meno costoso consegnare utilizzando questi metodi, ed è la linea di fondo che conta.