I migliori droni DJI nella produzione cinematografica

the_wolf_of_wall_street

Droni nel cinema: i migliori droni per il lavoro, gli ostacoli chiave e il loro utilizzo per catturare l’azione

Se sei un aspirante o un esperto cineasta, o sei semplicemente interessato a come i droni possono catturare le riprese aeree più sorprendenti, non sei il solo. Dalle troupe cinematografiche ad alto budget ai vlogger dilettanti, in molti investono ogni anno tempo e denaro nella cinematografia con i droni. E con una buona ragione. Alcune delle ultime innovazioni che vedete sul grande schermo provengono da persone che usano i droni nel cinema.

E non stiamo parlando di riprese aeree di Coronation Street, o del talent show britannico The Great British Bake Off. Stiamo parlando di Marvel Universe, Bond ed Harry Potter. E, con la tecnologia e le opportunità che crescono di anno in anno, il futuro è luminoso per l’uso dei droni nel cinema.

Se sei interessato ad avviare un’attività di droni o ad entrare nel mondo dello spettacolo con i droni, allora abbiamo una serie di corsi di formazione e pacchetti di droni per iniziare.

In questo articolo esploreremo come vengono utilizzati i droni nel cinema, otteniamo informazioni da persone e aziende che lo stanno già facendo e alcune delle barriere all’ingresso di cui devi essere consapevole.

Allora senza ulteriori indugi…

Come vengono utilizzati i droni nei film ad alto budget

Captain America and Drones

Mentre le incredibili riprese aeree catturate dai droni non sono una novità, un nuovo film drammatico francese Les Misérables dà ai droni un ruolo da protagonista nell’azione. Dall’inseguimento in moto di apertura in Skyfall alla festa in piscina di Long Island in The Wolf of Wall Street di Martin Scorsese, i droni creano un’esperienza cinematografica coinvolgente per gli spettatori da diversi anni. I droni hanno permesso ai direttori della fotografia di catturare una prospettiva del mondo completamente nuova, sostenendo solo una frazione del costo delle tradizionali riprese aeree. Sono attualmente utilizzati nella maggior parte dei più grandi successi come Harry Potter, Mission Impossible e Captain America, ed è chiaro che i droni non sono più una parte nuova del cinema, ma una parte integrante della produzione.

Rashad Al Safar, CEO di Sky Vision con sede a Dubai, un’azienda degli Emirati Arabi Uniti nota per la creazione di riprese aeree e fotografie, ha dichiarato:

“I droni e il cinema vanno di pari passo al giorno d’oggi, ogni inquadratura viene girata usando un drone, dove vedi il luogo prima di ottenere un primo piano in modo che il pubblico si senta parte della narrazione. Li risucchia nella storia. I droni sono utili per creare quell’effetto”.

Drones in Mission Impossible

I registi si affidano più che mai alla tecnologia dei droni per creare filmati che altrimenti sarebbero impossibili. Rashad Al Safar afferma che la sua passione combinata per i droni e il cinema è ciò che lo ha portato a fondare la sua compagnia, Sky Vision. Ha detto come nel 2014, prima di iniziare Sky Vision, la tecnologia fosse appena agli inizi. Insieme a suo fratello, ha costruito i suoi droni per assistere alla produzione e per girare le scene in un certo modo. Lui continua:

“Preferisco i filmati creativi, soprattutto le riprese in macchina. Adoro tracciare le auto a distanza ravvicinata con un drone che le sorvola. In precedenza, gli elicotteri venivano utilizzati per riprendere tali angoli, ma ora i droni li hanno resi obsoleti perché sono così convenienti”.

Il Los Angeles Times riporta che costa un minimo di 5.000 dollari al giorno per far funzionare un drone che riprende le scene, contro 25.000 dollari per un elicottero. Tuttavia, i droni hanno quasi completamente eliminato la necessità di utilizzare elicotteri nella realizzazione di filmati. Grazie alla flessibilità e all’economicità dei droni, gli elicotteri ora sembrano una reliquia del passato.

“Non puoi far volare un elicottero attraverso due edifici, ma puoi farlo con un drone. Ci sono così tanti casi in cui hai bisogno di una ripresa aerea. In questi casi, quando vogliamo una singola ripresa non tagliata, qualcuno afferra il drone mentre sta scendendo, lo porta in casa, ad esempio, o segue il soggetto. È allora che i droni diventano creativi”.

Harry Potter and Drones

Un drone in un ruolo da protagonista?

Nell’ultimo grintoso dramma francese di Ladj Ly, Les Misérables, i droni non solo catturano filmati, ma svolgono un ruolo da protagonista e una parte cruciale nella storia. I Miserabili. Il film non è l’ennesimo adattamento del musical classico, ma un’oscura storia travagliata vissuta nelle banlieue di Montfermeil. La storia è di tre agenti di polizia, incluso uno che spacca il telefono di un adolescente dopo che lei lo filma mentre molesta la sua amica. Più tardi quel giorno, un’altra vittima soffre per mano degli agenti di polizia. Tuttavia, in questa incidenza, non ci sono testimoni o registrazioni telefoniche, solo un drone che si libra sopra, dopo aver visto tutto.

Il pilota del drone è un adolescente che ha usato il drone per spiare le donne e non ha mai avuto intenzione di assistere a un crimine. La polizia è determinata a mettere le mani sulla scheda di memoria del drone prima che chiunque altro possa scoprire i propri crimini.

Drones in Les Miserable

Di conseguenza, il drone gioca un ruolo fondamentale nella trama e nell’azione del film. L’influenza principale per il film è stata un classico di culto, La Haine. Di conseguenza, possiamo aspettarci un grintoso caos stradale, insieme alle serene riprese aeree fornite dai droni. L’abbinamento crea uno stile unico del film. Inoltre, il ruolo del drone nel film di Ly dipinge i droni sotto una nuova luce.

Tradizionalmente nel cinema, i droni hanno svolto un ruolo sinistro, ad esempio, in Black Mirror e nel film noir Under the Silver Lake, i droni sono stati rappresentati come agenti di voyeurismo o minaccia. Mentre gli adolescenti che sbirciano le intenzioni di Tom non sono affatto lusinghieri, il film nel complesso pone il drone in una posizione morale importante.

Nell’epoca attuale, in cui molti crimini sarebbero rimasti impuniti o invisibili senza riprese video, al drone viene data la posizione di strumento di giustizia. Abbiamo discusso in precedenza che uno degli ostacoli più significativi all’uso diffuso dei droni è la sfiducia nei loro confronti. Forse i ruoli che i droni svolgono nei film e in TV sono più da incolpare per questo di quanto siamo stati portati a credere.

Quali sono i migliori droni per il cinema?

Quando si tratta di fare film, molti droni sono in grado di creare le riprese di cui hai bisogno. Alcuni droni sono piccoli e hanno un prezzo molto ragionevole, mentre altri sono più avanzati se stai cercando di fare un investimento.

Ghorbani di Advanced Media ha affermato che il DJI Inspire 2 con fotocamera DJI Zenmuse X7 (35 mm, 6K, obiettivo intercambiabile) è il preferito dai registi. Egli ha detto:

“Per i progetti che richiedono un drone sollevatore pesante per supportare una fotocamera digitale RED o l’ARRI Alexa Mini, vengono utilizzati DJI Matrice 600 Pro insieme a un DJI Ronin MX“.

Epic Drone, acquisisce filmati utilizzando DJI Inspire 2, M600 Pro e droni per il sollevamento di carichi pesanti personalizzati. Shafi Saidu, responsabile delle operazioni con i droni presso Epic Drone, afferma che il drone DJI Inspire 2 è probabilmente il drone più popolare utilizzato dai registi.

Sky Vision utilizza principalmente anche i droni DJI, i droni più piccoli come il Phantom e l’Inspire 2 con fotocamera Zenmuse X7 sono parte integrante del kit di strumenti del regista. Al Safar ha affermato che a volte eseguivano riprese in interni utilizzando il drone DJI Inspire 2. Hanno anche lavorato per il parco a tema Ferrari World, dove erano necessari droni più piccoli e per queste riprese hanno utilizzato il Phantom o un Mavic“.

Related Posts

Leave a Reply