I droni stanno trasformando il modo in cui le società di telecomunicazioni ispezionano le torri

dji_matrice_300

La tecnologia dei droni offre alle aziende un modo potente per condurre ispezioni di risorse remote durante e dopo la pandemia da Covid-19. Si prevede che la domanda di droni tra le imprese continuerà a crescere nei prossimi anni, con Gartner che prevede che le vendite di droni aziendali raggiungeranno 1,3 milioni entro il 2023.

Le società di telecomunicazioni e gli MNO stanno già sfruttando la tecnologia dei droni per automatizzare le ispezioni delle torri cellulari, aumentare l’efficienza operativa e accelerare il lancio dell’infrastruttura 5G. Man mano che la connettività migliora e l’automazione aumenta, possiamo aspettarci di vedere i droni ai margini, completare missioni autonome e caricare i dati direttamente nel cloud, portando sostanziali vantaggi aziendali alle società di telecomunicazioni e ad altre imprese.

L’edge computing è un framework di elaborazione distribuito che consente di elaborare i dati più vicino a dove vengono catturati dai sensori dei droni. Con la sua intersezione tra informatica e connettività, l’edge offre ai droni la capacità di elaborare i dati in modo molto più efficiente e affidabile rispetto alle soluzioni di connettività legacy. Fornisce una latenza inferiore e un migliore utilizzo delle risorse informatiche e di rete per supportare le applicazioni che fanno parte dell’ecosistema Internet of Things (IoT) basato sui droni.

Con le capacità di edge computing, i droni possono automatizzare la gestione dei dati e trasmettere i dati direttamente al cloud per l’elaborazione e l’analisi. L’edge computing consente inoltre di caricare i dati direttamente dalla posizione del drone, ad esempio presso una torre cellulare o un data center edge locale.

Questi sviluppi hanno importanti implicazioni per la consegna e l’ispezione dei droni, offrendo alle imprese e agli agenti della pubblica sicurezza la possibilità di utilizzare più droni per eseguire casi d’uso complessi, che generano e consumano grandi quantità di dati e connettività edge.

L’edge distribuito sta rapidamente diventando una realtà poiché Microsoft Azure e altri fornitori di servizi cloud implementano cloud nativi che vengono spinti a posizioni edge più granulari. Al contrario, l’LTE privato sta accelerando a livello globale, consentendo alle aziende e ad altri operatori di rete mobile (MNO) non tradizionali di utilizzare cloud edge-connected per supportare le loro operazioni con i droni.

Stiamo assistendo a MNO globali e fornitori di cloud nativi che si intersecano con reti aziendali LTE full stack e completamente conformi agli standard che sfruttano piattaforme cloud native identiche. Questa configurazione di edge MNO industriale e edge enterprise fai-da-te guiderà nuovi flussi di lavoro e modelli di business per un’ampia adozione di droni.

Ispezioni delle torri: un primo caso d’uso

Le odierne ispezioni con i droni delle torri cellulari utilizzano l’automazione con grande efficacia: la pianificazione del volo, l’acquisizione dei dati e l’elaborazione dei dati sono tutti automatizzati. Il software di automazione dei droni consente alle società di telecomunicazioni e agli MNO di creare gemelli digitali ad alta precisione della loro infrastruttura, stabilire inventari precisi delle apparecchiature delle loro stazioni base, misurare l’inclinazione delle antenne, individuare la ruggine e pianificare la manutenzione delle torri da remoto su larga scala.

Questa intelligenza aiuta i Towercos e gli MNO a prendere decisioni aziendali intelligenti, inclusa l’accelerazione dell’implementazione fisica del 5G e di altre nuove reti. Ad esempio, Rakuten Mobile utilizza un software di visualizzazione e gestione delle operazioni con i droni per ispezionare i siti delle stazioni basementre lancia la prima rete mobile al mondo completamente virtualizzata.

L’edge computing è necessario per l’abilitazione dei droni su larga scala. Non esiste il 5G senza edge, ma edge può essere implementato come precursore dell’implementazione del 5G su larga scala insieme alla connettività 4G e P-LTE. Towercos e MNO hanno un’equazione ROI rovesciata, in cui le operazioni con i droni possono generare enormi risparmi e creare entrate.

Ciò inizia con la creazione dell’automazione per le implementazioni 5G e alla fine si tradurrà in un sistema completo di Enterprise Resource Planning (ERP) per il più ampio settore mobile. Con la configurazione per la connettività a bassa quota, le reti 4G e 5G consentiranno un elevato volume di operazioni con i droni, faciliteranno un maggiore scambio di dati e abiliteranno il cloud computing perimetrale a una latenza molto bassa.

Mobile edge renderà possibili le operazioni oltre la linea visiva (BVLOS), la deconflicazione dinamica e, in ultima analisi, la mobilità aerea urbana (UAM). Con il 5G, le ispezioni con i droni con edge diventeranno la norma, sbloccando una vera automazione, generando intuizioni istantanee e consentendo operazioni automatizzate basate su sistemi e sensori indipendenti. Questi vantaggi operativi finiranno per equivalere a significativi risparmi sui costi per MNO e società di ispezione delle torri.

La prossima generazione: drone-in-a-box

Drone-in-a-box rappresenta la prossima generazione di tecnologia dei droni. Towercos affitterà immobili di prima qualità agli operatori di data center, consentendo il cloud edge e la gestione in tempo reale dei droni-in-a-box. Quei droni saranno schierati in posizioni periferiche locali in tutto il mondo e condurranno autonomamente missioni nelle loro vicinanze, comprese le ispezioni delle torri e molte altre missioni commerciali condivise. Quindi torneranno alle loro torri, dove potranno ricaricarsi e continuare a inviare dati al cloud. Si tratta di una soluzione completamente automatizzata che sfrutta al massimo l’edge computing e la connettività mobile e consentirà alle aziende di accedere a droni e risorse di edge computing a basso costo.

Applicazioni edge a lungo termine

I droni diventeranno una parte fondamentale della nostra infrastruttura e verranno utilizzati per completare missioni di interesse pubblico, come ispezioni infrastrutturali o missioni di pubblica sicurezza. Viviamo in un’economia delle risorse condivise in continua crescita. I servizi di droni sono preziose risorse condivise che possono essere utilizzate da più parti interessate, tra cui pubblica sicurezza, servizi di emergenza e imprese in più settori come l’edilizia, i servizi pubblici, le assicurazioni, il settore immobiliare e l’agricoltura. Queste parti interessate sfrutteranno la stessa connettività fisica, data center edge cloud e apparecchiature per droni per portare i vantaggi dell’automazione nei loro flussi di lavoro.

In molti casi questo stack completo è giustificato dal caso d’uso iniziale, come l’ispezione delle torri cellulari, con utilità aggiuntive e casi d’uso gratuiti. I droni rappresentano una nuova frontiera della tecnologia di automazione che rivoluzionerà le telecomunicazioni, trasformerà le ispezioni industriali e creerà nuovi entusiasmanti casi d’uso che servono la società e l’industria allo stesso modo.