I droni DJI aiutano nella missione di ricerca e salvataggio

dji_enterprise

In che modo il DJI Matrice 300 RTK e il DJI Mavic 2 Enterprise Dual aiutano le squadre di soccorso durante la missione di ricerca e salvataggio a seguito delle inondazioni e smottamenti devastanti in Vietnam.

La Cambogia e il Vietnam sono stati devastati nell’ottobre 2020 quando i monsoni stagionali hanno creato inondazioni e smottamenti colpendo milioni di persone. Il bilancio delle vittime da settimane di piogge torrenziali alla fine è salito a oltre 230 con 66 ancora dispersi.

Inoltre, più di 7.000 ettari di raccolti furono distrutti, più di 690.000 bovini e pollame furono spazzati via dall’acqua e anche 16 autostrade nazionali e oltre 160.000 metri di strade locali sono state gravemente colpite. È stato riferito che le inondazioni hanno causato danni per oltre 30 trilioni di VND (1,3 miliardi di dollari).

Mentre i soccorritori rischiavano la propria vita per aiutare a salvare gli altri, i droni sono stati messi in servizio come strumento di salvataggio.

inondazioni

I droni DJI svolgono un ruolo cruciale nella missione di risposta ai disastri

In qualità di uno dei principali fornitori di droni del Vietnam, gli esperti di AGS Technologies (un rivenditore DJI certificato) sono stati chiamati per aiutare la squadra di soccorso a valutare meglio la situazione altamente imprevedibile. Il team di AGS Technologies ha risposto prontamente alla chiamata e ha prontamente preparato diversi droni DJI avanzati per assistere nello sforzo di soccorso. I droni utilizzati sono stati:

  • Matrice 300 RTK
  • Mavic 2 Enterprise Dual

Il Matrice 300 RTK (M300 RTK) era dotato di una fotocamera Zenmuse H20T con funzionalità di zoom ottico ibrido 23× o zoom massimo 200× e una fotocamera a rilevamento termico. I dati acquisiti da entrambi i droni sono stati elaborati e analizzati con il software DJI Terra per creare modelli 3D e mappe all’avanguardia dell’area del disastro.

droni dji enterprise

Per raggiungere il centro di comando provvisorio situato nel profondo della giungla, il team AGS ha imballato i due droni di classe enterprise nelle loro valigie robuste e resistenti agli urti, li ha caricati su una barca, ha viaggiato a monte, è sbarcato e poi ha trasportato a mano i droni su un sentiero quasi slavato e fangoso.

Dopo essere arrivati ​​al centro di comando, il team AGS e i loro droni DJI hanno aiutato a svolgere le seguenti attività di ricerca e soccorso:

  • Acquisizione di riprese aeree dell’area interessata e trasmissione al centro di comando
  • Utilizzazione della termografia per cercare sopravvissuti e sostenere i soccorritori
  • Fornitura di immagini 3D dettagliate per la valutazione dei danni e per la ricostruzione di eventi post-disastro

A sostegno dei soccorsi, i due droni DJI hanno volato con successo in quattro missioni e hanno catturato oltre 10 video e 699 immagini. Sebbene non siano stati in grado di trovare nessuna delle vittime, hanno fornito ai soccorritori la prima vista aerea completa del colossale danno, consentendo loro di comprendere il terreno, compilare dati aerei ad ampio raggio in un’unica mappa comune e proteggere il personale durante la ricerca.

I due droni aziendali hanno svolto un ruolo chiave nel consentire ai primi soccorritori di valutare in sicurezza la situazione e intraprendere azioni decisive.

Utilizzando il software DJI Terra per fornire immagini altamente precise e in tempo reale, i droni SAR sono stati in grado di catturare filmati molto più dettagliati delle tradizionali immagini satellitari, e quindi sono stati inestimabili quando è arrivato il momento per i team leader di prendere decisioni pericolose.

Supportati dal software DJI Terra, i droni SAR hanno mappato perfettamente l’area interessata e generato robusti modelli 2D e 3D. Questi dati sono stati quindi utilizzati dai team leader per valutare rapidamente i danni strutturali, tracciare missioni di soccorso, navigare pericoli e prevedere le aree che potrebbero essere a rischio in futuro. Inoltre, il team AGS Tech ha utilizzato i dati per creare una mappa dettagliata del territorio che evidenzi gli ostacoli intorno alla centrale idroelettrica in modo che i soccorritori potessero evitare il pericolo e trovare il percorso più sicuro per arrivare ai sopravvissuti.

mappa aerea

In che modo i droni DJI di ricerca e salvataggio possono fornire supporto alle squadre di soccorso

A causa delle loro dimensioni e manovrabilità, i droni DJI di ricerca e soccorso (SAR) possono essere rapidamente schierati su aree colpite da disastri per scansionare i sopravvissuti, creare mappe dettagliate 2D e 3D delle aree colpite, fornire una valutazione dei danni dell’infrastruttura e molto altro ancora.

Di seguito sono riportati alcuni altri modi in cui i droni DJI possono lavorare in tandem con le squadre nella loro prossima missione di salvataggio.

Trasmissione tramite altoparlante

Quando i sopravvissuti rimangono bloccati a causa di un disastro naturale e i soccorritori non possono comunicare immediatamente con chi ne ha bisogno, i droni SAR di DJI possono essere dotati di un altoparlante in modo che le squadre di soccorso possano trasmettere le informazioni di risposta alle emergenze a persone in zone pericolose o allontanare le persone dal pericolo.

dji mavic 2 enterprise

Sistemi di caduta del carico utile

Durante inondazioni, incendi e smottamenti, i sopravvissuti possono facilmente rimanere bloccati e tagliati fuori da cibo e riparo. In tali situazioni pericolose per la vita, i droni possono localizzare rapidamente le persone e fornire cibo, acqua e forniture mediche salvavita.

Spotlighting

L’oscurità spesso ostacola le missioni di salvataggio. Per superare questa situazione, i droni SAR di DJI possono essere ospitati con un riflettore per migliorare la visibilità dei soccorritori e dei sopravvissuti. Inoltre, i droni possono illuminare potenziali pericoli nel terreno.

mavic 2 enterprise

Hotspot Wi-Fi

Durante i disastri, i sistemi di comunicazione spesso falliscono e quindi lasciano i sopravvissuti completamente isolati e alla disperata ricerca di sollievo. Fortunatamente, i droni SAR possono creare un hotspot Wi-Fi temporaneo nella loro zona di passaggio consentendo alle comunicazioni di fluire più liberamente verso gli individui bloccati.

Design intelligente

I droni DJI SAR sono progettati per essere facili da usare, ma abbastanza robusti da continuare a lavorare anche nelle circostanze più difficili. Inoltre, sono completamente aggiornabili e modulari in modo da poter essere equipaggiati con gli strumenti di cui la tua squadra ha bisogno per il prossimo intervento di salvataggio.

Design mission-critical

Il guasto dell’attrezzatura non è auspicabile durante un disastro. Per combattere questa situazione, i droni SAR di DJI sono progettati per funzionare in condizioni estreme. Sono resistenti alla polvere, all’acqua, al calore e hanno una lunga durata della batteria in modo che possano operare continuamente in ambienti difficili e supportare costantemente le squadre di soccorso.

Software di pilotaggio intuitivo

I droni SAR di DJI sono supportati da un software di pilotaggio avanzato, facile da imparare ed eccezionalmente intuitivo. Dotato di più punti di vista (POV), tre modalità di volo e un simulatore di volo a bordo progettato per affinare le abilità di pilotaggio di qualsiasi principiante.

L’esclusivo software di addestramento dei piloti di DJI metterà in piedi la tua squadra e volerà in un attimo.

Carichi utili e accessori completi

L’M300 RTK può essere dotato di una suite di potenti carichi utili per soddisfare le crescenti esigenze di qualsiasi squadra di ricerca e soccorso. Con radiocomandi aggiuntivi per il volo in tandem, unità LiDAR per il rilevamento aereo, batterie esterne con custodie da viaggio, faretti e altoparlanti e telecamere zoom fotogrammetriche avanzate, i droni DJI SAR sono abbastanza flessibili da supportare quasi tutte le risposte alle emergenze e le situazioni di soccorso in caso di calamità.