Guida per portare un drone in aereo

interno_aereo

Portare un drone con te nei tuoi viaggi può essere un ottimo modo per documentare le tue esperienze e registrare i ricordi. I più recenti droni DJI sono tutti di dimensioni ridotte e possono essere facilmente portati con sè, come per esempio il DJI Spark, DJI Mavic 2 Zoom e DJI Mavic 2 Pro.

La maggior parte delle persone che possiedono un drone non si sognerebbe di viaggiare senza di esso, ma non tutte le compagnie aeree o destinazioni di viaggio sono amichevoli con i droni.

Prima di mettere il drone nella valigia, è necessario valutare se rispetterà i requisiti delle compagnie aeree e le leggi sui droni sia nella posizione di decollo che nella destinazione di arrivo.

In questa guida ti illustreremo come portare legalmente il tuo drone su un aereo. Imparerai come imballare correttamente le batterie del drone e il drone per i viaggi aerei sulla base dei regolamenti. Ti avvertiremo inoltre quando devi verificare con la tua compagnia aerea specifica per ulteriori linee guida.

Nota: il contenuto di questa guida è inteso solo a scopo informativo e non è destinato a prendere il posto di un consulente legale. Se ci siamo persi qualcosa o se avete ulteriori domande, scrivete un commento all’articolo, e faremo del nostro meglio per aiutarvi.

security_check

Portare il tuo drone in aereo

Quando mettete un drone nel bagaglio a mano o nel bagaglio registrato, seguite queste procedure:

Assicuratevi che il drone sia spento e che qualsiasi interruttore sia protetto dall’attivazione accidentale.

Prendete in considerazione una custodia speciale per il drone, come quelle che trovate nel nostro sito DJI Store a seconda del modello di drone, per proteggere il vostro drone dai danni.

Dovrete controllare con la compagnia aerea specifica se mettere il vostro drone nel bagaglio a mano o nel bagaglio registrato. Alcune compagnie aeree richiedono che i droni siano imballati nel bagaglio a mano solo a causa del divieto del DOT di trasportare batterie agli ioni di litio negli scompartimenti cargo degli aerei passeggeri.

Portare le batterie del drone in aereo

Poiché la maggior parte dei droni sono alimentati da batterie agli ioni di litio (LIPO), è necessario attenersi alle normative sui materiali pericolosi. Le batterie LIPO devono essere conservate nel bagaglio a mano. In determinate circostanze, potrebbe essere consentito inserirle nel bagaglio registrato; tuttavia, scopriamo che le regole sul viaggio con le batterie agli ioni di litio sono più chiare e facili da seguire per il bagaglio a mano.

Batterie LIPO nel bagaglio a mano

Quando si inseriscono le batterie LIPO nel bagaglio a mano, è necessario conoscere il valore del wattore (Wh) della batteria.

Quando si imballano le batterie LIPO con 100 Wh o meno nel bagaglio a mano, attenersi alle seguenti procedure:

Per proteggere le batterie LIPO nel bagaglio a mano dal cortocircuito, è necessario imballarle utilizzando uno dei seguenti metodi: lasciare le batterie nella confezione di vendita, coprire i terminali della batteria con nastro adesivo, utilizzare un contenitore per batterie, utilizzare un una borsa fotografica, o metterle comodamente in un sacchetto di plastica o in una custodia protettiva.

Le batterie che portate devono essere per uso personale (incluso l’uso professionale). Non imballare le batterie per la rivendita o per la distribuzione da parte di un venditore.

Verificare i requisiti specifici della compagnia aerea per portare a bordo le batterie LIPO nel bagaglio a mano.

Quando si imballano le batterie LIPO con più di 100 Wh ma meno di 160 Wh nel bagaglio a mano, attenersi alle seguenti procedure:

Per portare una batteria LIPO più grande (più di 100 Wh) a bordo nel bagaglio a mano, è necessario ottenere l’approvazione dalla compagnia aerea.

Non imballare più di due batterie di riserva con più di 100 Wh.

Conservare le batterie nella loro confezione originale, un portapile o una custodia o una tasca separata per proteggerle da un cortocircuito.

Batterie LIPO nel bagaglio registrato

Le batterie LIPO con 100 Wh o meno possono essere imballate all’interno del bagaglio registrato solo se sono installate in modo sicuro all’interno del drone. Le batterie LIPO con più di 100 Wh imballate nel bagaglio da stiva devono essere approvate dalla compagnia aerea.

Non è possibile impacchettare le batterie LIPO di ricambio di qualsiasi Wh nel bagaglio registrato. Solo la batteria all’interno del drone è consentita nel bagaglio registrato. Imballa invece le batterie di riserva nel bagaglio a mano e assicurati che siano all’interno della loro confezione originale, un portapile o una tasca separata.

Per esempio la batteria della serie Mavic 2 ha 59,29 Wh mentre una batteria TB50 per DJI Inspire 2 ha 97,58 Wh

Come determinare i wattora delle batterie del drone

La maggior parte delle piccole batterie dei droni consumer ha meno di 100 Wh, ma è importante verificare il Wh delle batterie specifiche.

Per determinare i wattora basta moltiplicare i volt per gli ampere-ora (Wh = V x Ah).

Esempio: una batteria da 12 volt con 8 Ah è di 96 Wh (12 x 8 = 96).

dogana

Portare il drone attraverso la dogana

Nella maggior parte dei luoghi, l’autorità nazionale o dell’aviazione civile del paese stabilisce e applica i regolamenti sui droni. Ad esempio, negli Stati Uniti, i regolamenti sui droni sono stabiliti dalla Federal Aviation Authority (FAA); in Canada, sono impostati dalla Transport Canada Civil Aviation (TCCA); in Italia dall’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC). Identificare l’autorità dell’aviazione civile nel paese in cui intendete viaggiare può aiutarvi a conoscere le leggi sui droni in quel determinato paese.

Quando viaggi in paesi dove è legale volare un drone, dovreste:

Ricercare le leggi sui droni del paese. Vi suggeriamo di utilizzare una ricerca online con un motore di ricerca tipo Google o Bing.

Controllare eventuali leggi sui droni specifiche per stranieri. Alcuni paesi richiedono agli stranieri di ottenere permessi speciali per pilotare un drone a cui i loro cittadini non sono soggetti. In alcuni rari casi, i paesi vietano agli stranieri di portare droni attraverso la dogana.

Determinate se è richiesto o meno di registrare il drone con l’autorità nazionale o dell’aviazione civile del Paese.

Seguire i requisiti per le licenze e la certificazione dei droni. Potrebbe essere necessario conseguire un test di conoscenza aeronautica o dimostrare competenza di volo in base alle leggi del paese. Questo è probabile se state volando per scopi professionali/commerciali.

Quando si viaggia in paesi dove è illegale pilotare un drone, non è consigliabile portare il proprio drone. È possibile che venga confiscato alla dogana. Alla fine del viaggio può essere o non essere restituito al momento della partenza dal paese sul volo di ritorno.

Quando viaggiate in paesi in cui non sono state stabilite leggi sui droni, non dovreste presumere che sarete in grado di portare o pilotare il vostro drone in quel paese. L’assenza di leggi sui droni non significa necessariamente che si possa volare ovunque o come si preferisce, in realtà potrebbe significare che le autorità saranno generalmente contrarie all’uso dei droni, specialmente dai turisti. La stessa nota cautelativa si applica per portare un drone attraverso la dogana. A volte, quando un paese non ha leggi specifiche sui droni, alcuni funzionari doganali scelgono di confiscare i droni e alcuni scelgono di non farlo, ma è quasi impossibile sapere in cosa ti imbatterai finché non sarai effettivamente lì con il tuo drone.

Leave a Reply