DJI M300 RTK con LiDAR produce risultati di ispezione impressionanti

L’ispezione delle risorse critiche è una delle aree in cui i droni Enterprise eccellono davvero. Droni come l’M300 RTK di DJI possono raggiungere rapidamente luoghi che una persona impiegherebbe molto tempo a raggiungere e potrebbero anche mettere in pericolo la sicurezza di quella persona. Ma un drone è buono solo quanto i dati che acquisisce. In questo esempio, i dati sono eccellenti.

Abbiamo analizzato un case-study di un rivenditore di droni di livello Enterprise e una struttura di formazione con sede a Northumberland, Regno Unito. L’azienda è presente sin dai primi giorni e si è costruita una reputazione non solo come rivenditore, ma anche come specialista, consulente e consulente GIS.

I dettagli contano

Quando ispezioni una risorsa come le linee elettriche, è fondamentale ottenere le immagini di cui hai bisogno. La mancanza di un filo sfilacciato o il mancato rilevamento di un’anomalia termica possono portare agli stessi problemi che un’ispezione dovrebbe evitare.

Nel caso che stiamo per approfondire, il DJI M300 RTK è stato utilizzato da Keltbray, una società di soluzioni ingegneristiche con una divisione specializzata in servizi di linee aeree e sottostazioni.

Benefici immediati

In un post sul suo sito Web, Keltbray afferma che il DJI M300 RTK e gli accessori di imaging assortiti hanno avuto un impatto estremamente positivo, raddoppiando l’efficienza delle ispezioni e riducendo le emissioni di carbonio del 45%.

Ma il vantaggio più grande sembra essere la qualità dei dati che Keltbray sta ottenendo con questo sistema. L’azienda utilizza Zenmuse H20T di DJI, dove la “H” sta per Hybrid. Ciò significa che contiene più sensori in un singolo carico utile. Ecco cosa fornisce quel singolo modulo:

  • Fotocamera grandangolare da 12 MP, con campo visivo di 82,9°
  • Fotocamera con zoom da 20 MP, con zoom ottico ibrido 23x
  • Termocamera radiometrica 640 x 512 px
  • Telemetro laser da 1.200 metri

La Prova

Una cosa è dire che un sensore funziona bene; qualcos’altro per vedere l’output. Guarda questo video, per cominciare, che mostra le capacità ottiche di quello zoom 23x. Questo bicchiere è tagliente:

Zoom, zoom, zoom…

Per mettere in prospettiva l’obiettivo Zoom su quell’H20T, vale la pena guardare le prossime due immagini. Ecco la configurazione, come citato dal case study:

I droni hanno rivoluzionato il modo in cui Keltbray conduce le valutazioni basate sulle condizioni, sostituendo un processo un tempo lungo, laborioso e ad alto rischio con un’alternativa altamente efficiente, sicura e ricca di dati. Queste due immagini dimostrano come il potente zoom della telecamera H20T aiuti Keltbray a catturare immagini dettagliate di infrastrutture critiche da lontano.

“La prima immagine mostra una vista ravvicinata di un distanziatore di detuning…”

Foto da Keltbray

E la prossima immagine? Rivela che il drone era a 260 metri di distanza quando ha catturato quell’immagine! Puoi vedere il distanziatore evidenziato con un piccolo cerchio rosso:

Foto da Keltbray

E il vantaggio?

“Ciò elimina la necessità di impiegare costosi veicoli fuoristrada, impedisce al personale di lavorare in quota o arrampicarsi su terreni difficili, aiuta a identificare la ruggine o i difetti in modo molto dettagliato, elimina i tempi di fermo delle risorse e riduce i costi di ispezione”, afferma il case study .

Termico

Naturalmente, la termografia è utile anche in questo tipo di lavoro di ispezione. L’occhio umano non è in grado di rilevare se qualcosa è caldo o meno (a meno che, probabilmente, non stia bollendo, fumando o in fiamme). Ma la parte termica del carico utile è stata in grado di assorbire un giunto del cavo surriscaldato. Questo è esattamente il tipo di lavoro di ispezione che può prevenire incendi, responsabilità e riparazioni costose:

DJI M300 RTK con LiDAR ispezione
Questo è un hot spot sulla sinistra … Foto da Keltbray

Pianificazione avanzata della missione

Il case study afferma anche che Keltbray ha utilizzato altri sensori, tra cui LiDAR (Light Detection and Ranging):

Keltbray utilizza tecniche di rilevamento dei droni per la pianificazione avanzata delle missioni: distribuzione della fotocamera fotogrammetrica P1 da 45 MP e del sensore LiDAR L1, in combinazione con il pacchetto software di mappatura dei droni DJI Terra, per creare modelli 3D e nuvole di punti altamente dettagliati e precisi al centimetro. Ciò consente al team di estrarre informazioni cruciali sul sito, come dettagli su terreno, pendenze, dislivelli, problemi di instradamento e distanze di sicurezza tra linee elettriche ed edifici, per approfondimenti vitali prima del lavoro, mentre i modelli visivi 3D del sito semplificano la comunicazione con i clienti e le parti interessate.

Ecco i risultati:

DJI M300 RTK con LiDAR ispezione
DJI M300 RTK con LiDAR ispezione
DJI M300 RTK con LiDAR ispezione
Immagini Keltbray

Una grande vittoria per Keltbray

Il responsabile della costruzione del progetto presso Keltbray Energy, Gordon Cranston, è chiaramente soddisfatto di ciò che strumenti come l’M300 RTK di DJI e i sensori associati sono in grado di realizzare:

L’innovazione è in prima linea nella nostra attività e i droni sono il futuro, portando così tanti vantaggi alle nostre operazioni. Attraverso un investimento relativamente piccolo, i droni riducono i rischi e i costi aziendali, ci consentono di accedere e sviluppare nuovi mercati e aumentare la sicurezza generale all’interno di ambienti ad alto rischio che naturalmente guidano l’efficienza durante i progetti.

Related Posts

Leave a Reply