DJI M300 RTK, 6 test meteorologici estremi

dji_m300_rtk

Dai uno sguardo dietro le quinte a come gli ingegneri DJI mettono alla prova i loro prodotti

Benvenuto nel peggior incubo di un drone: il laboratorio di test di durabilità di DJI. In questo avanzato laboratorio di test UAV, un gruppo di ingegneri e tecnici guidano il Matrice 300 RTK attraverso una serie di prove per assicurarsi che sia pronto per l’azione anche negli ambienti e nelle condizioni più difficili.

m300 rtk test pioggia

Oggetto del test di oggi: Matrice 300 (M300) RTK.

In quanto prodotto di classe enterprise, l’M300 RTK dovrebbe fare molto di più dei normali veicoli aerei senza pilota (UAV). Questo perché i clienti si affidano abitualmente all’M300 RTK per operazioni rigorose come ricerca e salvataggio, ispezione, mappatura e altro, ambienti a volte estremamente impegnativi. A causa degli elevati standard dei nostri clienti, l’M300 RTK deve essere in grado di funzionare in modo efficace, affidabile e sicuro in una varietà di situazioni meteorologiche avverse.

Nel laboratorio di test di durabilità di DJI, gli ingegneri sottopongono l’M300 RTK alle seguenti sei simulazioni per valutarne l’affidabilità durante la costrizione. Durante il programma di test, gli ingegneri osservano attentamente come condizioni estreme e umidità influenzano i motori e i rotori del drone, la velocità elettrica e i controllori di volo, nonché la stabilità e l’affidabilità del volo.

Come ha funzionato l’M300 RTK nelle simulazioni di condizioni meteorologiche estreme

Fase 1: test della temperatura variabile

Il primo round in cui l’M300 RTK viene sottoposto tipicamente è il test della temperatura calda e fredda, progettato per vedere quanto bene funziona il drone a temperature variabili. Con clienti di tutto il mondo che volano con l’M300 RTK in molte regioni e con climi variabili, è importante che le temperature estreme non rendano l’M300 RTK inutilizzabile. Temperature fino a 50 ° C non disturberanno l’M300 RTK, mentre le batterie intelligenti autoriscaldanti possono consentire operazioni sicure fino a -20 ° C.

Fase 2: test di resistenza al vento

I venti forti possono far cadere un UAV dal suo percorso e nel peggiore dei casi causarne il crash. Per questo motivo, gli ingegneri DJI si rivolgono alla galleria del vento per studiare e migliorare le prestazioni degli UAV in condizioni ventilate. L’M300 RTK è dotato di potenti motori che gli consentono di salire fino a 6 m/s, volare fino a 23 m/s e gestire velocità del vento fino a 12 m/s o 27 mph.

m300 rtk test

Fase 3: test di sale e vapore

Per i nostri clienti che operano vicino all’oceano, è importante che il loro drone possa resistere agli effetti dell’accumulo di sale e della corrosione. Inoltre, la nebbia che ostacola la manovrabilità e la visibilità a volte può influire sulla funzionalità di un drone. Per affrontare queste preoccupazioni, gli ingegneri DJI seppelliscono l’M300 RTK in un simulatore di sale e vapore per un massimo di 48 ore per confermare che funzionerà continuamente anche in ambienti costieri difficili.

m300 rtk test sale e vapore

Fase 4: test della pioggia

Non è mai consigliabile volare quando piove. Ma per missioni critiche che non possono aspettare cieli più sereni, è importante che l’M300 RTK possa sopportare lo stress. La pioggia leggera può influire sulla manovrabilità di un drone, ma soprattutto, l’umidità che penetra all’interno può disturbare i delicati componenti elettronici interni. Per verificare che l’M300 RTK possa gestire un temporale e continuare a funzionare, gli ingegneri DJI hanno sottoposto l’UAV a un simulatore di pioggia (IPX1).

dji m300 rtk test pioggia

Fase 5: test della pioggia avversa

Sebbene le classificazioni IPX1 non siano rare per i droni di classe enterprise, l’M300 RTK è stato progettato per eccellere oltre il resto. Qui, l’M300 RTK viene anche testato con un simulatore di pioggia vorticosa (IPX4) per dimostrare che non solo la parte superiore, ma anche il sottocarro possono tollerare la pioggia. I risultati di questo test sono stati impressionanti poiché l’M300 RTK ha sopportato docce con una cortina d’acqua a 360 gradi e ancora una volta ha continuato a funzionare.

dji m300 rtk test ipx4

Il team di ingegneri di DJI avrebbe potuto fermarsi qui, ma ha deciso di fare un ulteriore passo avanti nel test dell’acqua per dimostrare che l’M300 RTK è davvero super resistente agli agenti atmosferici.

Fase 6: prova dell’acquazzone

Spruzzando l’equivalente di un tubo ad alta pressione sull’M300 RTK, gli ingegneri di DJI hanno inzuppato il drone con un potente getto d’acqua (IPX5). I risultati di questo test sono stati piuttosto sbalorditivi poiché l’M300 RTK ha resistito alla cintura con un getto d’acqua equivalente a un vero acquazzone e ha continuato a funzionare!

dji m300 rtk test ipx5

Cos’è il sistema di classificazione IPX

Il sistema di classificazione IP (Ingress Protection) è uno standard industriale per la valutazione dell’elettronica in base alla resistenza della custodia a liquidi e solidi. Di seguito viene fornita una spiegazione dei tre test IP eseguiti sull’M300 RTK.

IPX1 certifica “la protezione contro le goccioline che cadono verticalmente, come la condensa, garantendo che non si verifichino danni o interruzioni del funzionamento dei componenti quando un elemento è in posizione verticale”.

IPX4 certifica la protezione “contro gli schizzi d’acqua da tutte le direzioni. Testato per un minimo di 10 minuti con uno spruzzo oscillante (ingresso limitato consentito senza effetti nocivi)”.

IPX5 certifica “la protezione contro getti a bassa pressione (6,3 mm) di acqua diretta da qualsiasi angolazione (ingresso limitato consentito senza effetti nocivi)”.

L’M300 RTK ha superato queste sfide all’interno di un ambiente di laboratorio e di conseguenza ha ricevuto una classificazione IP45 da Center Testing International Group Co., Ltd., il che significa che può resistere all’acqua proiettata su di esso da un ugello da 6,3 mm (0,24 pollici) da qualsiasi direzione e resistere a ingresso di oggetti solidi di diametro superiore a 1,0 mm (0,039 pollici).

In che modo DJI ha ottenuto questi eccellenti risultati nei test

Potresti chiederti: “Com’è possibile tutto questo?” La risposta è che l’M300 RTK è stato progettato pensando alla durata.

Produzione ermetica

L’M300 RTK è dotato di funzioni intelligenti alimentate da componenti elettronici sensibili. Ospitati all’interno della cellula, questi elementi sono componenti cruciali per la sicurezza e la stabilità in volo. Per proteggere questi componenti elettronici sensibili e prevenire danni, la cellula è prodotta con una chiusura ermetica.

dji m300 rtk ermetico

Dopo l’assemblaggio, vengono testate anche le parti critiche del drone, come la scatola alare – che fissa le ali al telaio – e la lente del sensore di visione – che migliora la manovrabilità del drone – per garantire che tutto sia sigillato ermeticamente. Inoltre, questi componenti sono sottoposti a un test di pressione per assicurarsi che possano resistere a differenze di pressione interne ed esterne.

dji m300 rtk acqua e vento

Elegante gestione del calore

Un fattore che contribuisce all’impressionante resistenza agli agenti atmosferici dell’M300 RTK è il suo esclusivo design di gestione del calore. Gli ingegneri hanno realizzato l’UAV in modo che il calore generato dai componenti interni affamati di energia si disperda verso l’alto attraverso una piastra metallica che viene poi fatta passare dal drone attraverso le sue prese d’aria. L’acqua che entra nelle aperture di scarico è ancora completamente isolata da eventuali parti interne sensibili.

dji m300 rtk design

Scheda madre rinforzata

Durante la produzione, un rivestimento super protettivo viene applicato automaticamente ai componenti della scheda madre dell’M300 RTK. Questo ulteriore strato di protezione isola i componenti interni e previene i danni da forze esterne.

dji m300 rtk isolamento

Quanto è importante la resistenza agli agenti atmosferici

Gli ingegneri DJI danno molta importanza alla resistenza agli agenti atmosferici perché sanno quanto sia importante disporre di un prodotto che fornisca operazioni ininterrotte durante le situazioni critiche. Il superamento di queste misure di test estreme è uno dei motivi per cui l’M300 RTK è il drone preferito dai clienti in una varietà di settori tra cui agricoltura, edilizia, energia elettrica, petrolio e gas e pubblica sicurezza.