DJI Agras T16 presentato nella AirWorks 2019

DJI Agras T16

Rispetto alle precedenti versioni, DJI Agras T16 presenta una struttura complessivamente migliorata, con un design modulare in grado di supportare carichi più pesanti, e il ventaglio di spruzzatura è più ampio rispetto a quello degli altri droni agricoli DJI. Dotato di un hardware resistente e un potente motore IA, offre la possibilità di pianificare operazioni in 3D incrementando l’efficienza del tuo lavoro a livelli mai pensati.

dji_agras_t16_banner-1

L’esclusivo design modulare di Agras T16 ne semplifica la configurazione e l’assemblaggio, velocizzandone anche gli interventi di regolare manutenzione. Il grado IP67 ne garantisce la protezione totale di tutti i componenti principali. Con una scocca leggera e resistente in fibra di carbonio, è ripiegabile fino al 25% rispetto alle dimensioni originali, divenendo ideale per il trasporto. Sia la batteria che il serbatoio sono facilmente sostituibili, migliorandone notevolmente la durata di utilizzo e la riserva del liquido per la spruzzatura.

Il serbatoio del DJI Agras T16 può contenere fino sedici litri di liquido, con un sistema in grado di spruzzare fino a 6,5 metri di distanza. In tutto ci sono quattro pompe e otto ugelli, con una portata massima di 4,8 L/min. Il DJI Agras T16 è in grado di irrorare circa dieci ettari di terreno in un’ora. Il sistema di spruzzatura presenta anche un innovativo misuratore elettromagnetico di flusso, per garantire una precisione e stabilità imbattibile rispetto agli altri dispositivi convenzionali.

L’innovativo sistema aeroelettronico modulare di Agras T16 è integrato con doppia IMU e doppio barometro, e sfrutta la ridondanza del segnale di propulsione per garantire la sicurezza del volo. Il sistema a doppia ridondanza GNSS+RTK permette un’accuratezza di posizionamento al centimetro. La doppia antenna protegge dalle interferenze elettromagnetiche.

dji_agras_t16_banner-5

Il sistema radar aggiornato di cui è dotato il DJI Agras T16 è in grado di rilevare l’ambiente operativo sia nelle ore diurne che notturne, senza risentire delle variazioni di luce o della presenza di polvere. La sicurezza del volo risulta incrementata grazie ai sensori di rilevamento ostacoli frontali e sul retro e al campo visivo di 100°, due volte maggiore rispetto a quello degli altri droni agricoli DJI. Agras T16 è anche in grado di rilevare la pendenza del terreno e regolare i propri parametri in base alle esigenze. L’innovativo sistema radar sfrutta la tecnica DBF (Digital Beam Forming, formazione digitale dei fasci), che genera immagini mediante nuvole di punti in 3D, percependo l’ambiente e riuscendo ad aggirare efficacemente gli ostacoli.

Agras T16 supporta la tecnologia di trasmissione OcuSync 2.0 HD, che ne estende la distanza di controllo fino a tre chilometri in condizioni ottimali e in modalità FCC. Dotato anche di fotocamera FPV grandangolare e riflettori, per monitorare le operazioni del drone durante il giorno e la notte per un volo in sicurezza.

DJI si impegna a rendere più efficace il lavoro e la salvaguardia dei terreni coltivati. Con droni e strumenti dalle caratteristiche avanzate, le soluzioni agricole di DJI semplificano le operazioni e ottimizzano i risultati degli interventi su larga scala.

dji_agras_t16_banner-6