Recensione DJI MAVIC 3: Il drone DJI di nuova generazione

Waterfall_mavic-3

Il DJI Mavic 3 è un drone per la creazione di contenuti di nuova generazione, con fotocamera Hasselblad 4/3 CMOS, video 5.1K/50fps e 4K/120fps, 46 minuti di volo e capacità di utilizzare Apple ProRes 422 HQ nella versione Cine.

DJI ha lanciato il Mavic 3: un drone completo per la creazione di contenuti con un sistema a doppia fotocamera, sensore aggiornato, tempi di volo più lunghi e rilevamento di oggetti omnidirezionale.

I punti salienti di questo drone di nuova generazione includono una fotocamera Hasselblad 4/3 CMOS, la capacità di riprendere video 5.1K/50fps e 4K/120fps, una fotocamera con zoom ibrido 28x, 46 minuti di volo incredibilmente impressionanti, capacità Apple ProRes 422 HQ (Solo Cine Combo) e nuova compatibilità con il radiocomando intelligente DJI RC Pro.

dji mavic 3

È roba impressionante e dovrebbe far sbavare i creatori di contenuti. In effetti, il Mavic 3 è stato apparentemente progettato per due tipi di registi: i produttori di video professionisti, così come i dilettanti/semi-professionisti che vogliono alzare l’asticella e richiedono la migliore tecnologia possibile.

Il Mavic 3 è disponibile in tre diversi pacchetti e l’avanzato Mavic 3 Cine Premium Combo, al prezzo di 4839 euro e adatto a media professionali e case di produzione cinematografica, offre la codifica Apple ProRes 422 HQ per un’elaborazione video più ricca, un SSD interno da 1 TB integrato per alte velocità di archiviazione dei dati e presenta il DJI RC Pro, uno Smart Controller di nuova generazione.

Poi ci sono il Mavic 3 Fly More Combo e il pacchetto drone Standard Mavic 3, che sono più adatti ai creatori di contenuti amatoriali e agli amanti della tecnologia. Questi non vengono forniti con Apple ProRes, l’SSD interno da 1 TB o il DJI RC Pro, ma con il radiocomando RC-N1 (sebbene RC Pro è disponibile come accessorio autonomo).

Il pacchetto Standard costa 2119 euro al momento del lancio, mentre il Fly More Combo costa 2829 euro e presenta alcuni accessori in più rispetto al pacchetto stand-alone.

DJI Store Italia è un partner di lancio premium del Mavic 3 e la consegna è previsto entro l’11 novembre.

dji mavic 3 in volo

Marcatura di classe del drone Mavic 3: Dichiarazione ufficiale DJI

Il Mavic 3 non ha attualmente un marchio di classe, come parte dei regolamenti sui droni in Europa, ma DJI afferma di voler risolvere il problema il più rapidamente possibile. Leggi la dichiarazione ufficiale di DJI qui.

Attualmente, l’assenza di un marchio di classe non ha alcun impatto immediato per gli operatori di droni del Mavic 3.

Con un peso di poco meno di 900 g, il drone può attualmente essere pilotato nella sottocategoria A2 della categoria aperta (attualmente consente voli fino a 50 m in orizzontale da persone non coinvolte per droni non contrassegnati dalla classe) – a condizione che il pilota remoto abbia un certificato di competenza A2.

Per coloro che non hanno un A2 e volano nella categoria Open, il Mavic 3 deve essere utilizzato nella sottocategoria A3, che è più limitata nella sua portata. Ciò stabilisce che non devono essere presenti persone non coinvolte nell’area di volo e che non devono esserci voli entro 150 m orizzontalmente da aree residenziali, commerciali, industriali o ricreative.

Queste sono le regole per ora, tuttavia, i droni senza marchio di classe potrebbero avere un impatto sugli operatori di categoria aperta entro la fine del 2022.

A partire dall’inizio del 2023, il cosiddetto periodo di transizione termina e i droni non contrassegnati da una classe, come il Mavic 3 così com’è attualmente, saranno limitati alla sottocategoria A3.

Ricorda, tuttavia che DJI sta attivamente esplorando la marcatura di classe, inclusa la possibilità di una marcatura di classe retrospettiva.

dji mavic 3 fotocamera

Mavic 3 – Sistema a doppia fotocamera

Il Mavic 3 stabilisce un nuovo standard per l’imaging aerea, con la sua nuova doppia fotocamera Sistema Hasselblad.

Il drone è dotato di una fotocamera aerea L2D-20c personalizzata, che incorpora un sensore CMOS 4/3 di livello professionale con un obiettivo principale da 24 mm.

I rigorosi standard Hasselblad consentono al drone di scattare immagini fisse da 20 MP
in formato RAW a 12 bit e video in 5.1K a 50 fps e 4K a 120 fps.

La definizione video più elevata crea filmati più fluidi e possibilità di ritaglio più generose e consente video al rallentatore a 120 fps.

Il sensore di immagine più grande offre al Mavic 3 una risoluzione video e una gamma dinamica più elevate e sopprime più efficacemente il rumore in ambienti con scarsa illuminazione.

Una gamma dinamica nativa di 12,8 stop aiuta a mantenere più dettagli nelle luci e nelle ombre, preservando le informazioni visive ricche con un maggiore senso.

È disponibile un’apertura regolabile di f/2,8-f/11 per soddisfare le esigenze dei fotografi aerei in un’ampia varietà di scenari di illuminazione per ottenere immagini più nitide e chiare.

L’obiettivo principale equivalente a 24 mm con messa a fuoco automatica ha un FOV di 84° per catturare più dettagli con nitidezza.

dji mavic 3 doppia fotocamera

La seconda fotocamera del Mavic 3 è dotata di un teleobiettivo da 162 mm con zoom ibrido 28x (7x ottico, 4x digitale), una risoluzione di 12 MP e un’apertura di f/4.4 che può avvicinare visivamente gli oggetti distanti, offrendo all’utente prospettive più dinamiche e possibilità creative a una distanza.

La nuova tecnologia Vision Detection Auto Focus per una messa a fuoco rapida consente alla fotocamera Hasselblad di funzionare con più sensori di visione a bordo per acquisire dati sulla distanza e ottimizzare la velocità di messa a fuoco.

Mavic 3 offre una tavolozza di colori estremamente accurata direttamente dalla sua fotocamera grazie all’esclusiva Hasselblad Natural Colour Solution (HNCS).

Con prestazioni di imaging professionali, Mavic 3 registra video aerei ad alta risoluzione e framerate e cattura fino a 1 miliardo di colori grazie al 10-bit D-Log profilo colore, che offre gradazioni di colore naturali e flessibilità avanzata nella post-produzione.

Mavic 3 Cine è una versione con codifica Apple ProRes 422 HQ per una velocità dati massima di 3772 Mbps che offre agli utenti professionali un potente strumento per soddisfare le esigenze di post-produzione nella loro attività quotidiana.

Per gestire le grandi quantità di dati dal codec ProRes e dai video con frame rate elevato, Mavic 3 Cine è dotato di un SSD da 1 TB integrato.

Per un’esperienza di esportazione più fluida, il nuovo cavo dati DJI 10Gbps Lightspeed aiuta a trasferire rapidamente file di dati di grandi dimensioni.

Per la cronaca, DJI Mavic 3 Cine supporta la codifica Apple ProRes 422 HQ e H.264/H.265, mentre DJI Mavic 3 (incluso Fly More Combo) supporta solo la codifica H.264/H.265. Una velocità dati di 3772 Mbps è possibile solo durante la registrazione nel codec Apple ProRes 422 HQ a 4K/120 fps.

Maggiore sicurezza di volo

dji mavic 3 rilevamento ostacoli

Il Mavic 3 ha migliorato il rilevamento degli ostacoli e i sistemi di navigazione per fornire ai piloti di droni la guida di cui hanno bisogno per stare al sicuro.

APAS 5.0 combina gli input di sei sensori di visione fish-eye e due sensori grandangolari, che rilevano senza soluzione di continuità e continuamente gli ostacoli in tutte le direzioni e pianificano rotte di volo sicure per evitarli, anche in ambienti complicati.

Il Mavic 3 presenta anche l’ActiveTrack 5.0 aggiornato (disponibile in un futuro aggiornamento del firmware, previsto per gennaio 2022), che consente agli utenti di rilevare gli ostacoli, anche in modalità Normale.

Le precedenti iterazioni di ActiveTrack consentivano alla fotocamera di seguire un soggetto mentre si avvicinava e si allontanava direttamente dal drone rimanendo in gran parte fermo, oltre a volare accanto a un soggetto in movimento.

Tuttavia, ActiveTrack 5.0 consente al Mavic 3 di muoversi con il soggetto mentre si muove in avanti, indietro, a sinistra, a destra e in diagonale, e di volare a fianco e intorno a un soggetto in movimento.

Inoltre, se il soggetto si muove troppo velocemente ed esce temporaneamente dall’inquadratura, i sensori visivi sull’aereo continueranno a tracciare e inquadrare il soggetto in modo intelligente e lo riprenderanno quando riapparirà.

Queste nuove direzioni consentono movimenti di droni e telecamere molto più fluidi e diversificati durante l’utilizzo di ActiveTrack.

Il drone dispone anche di un ritorno a casa avanzato riavviato. Questa straordinaria nuova funzionalità consente all’aereo di determinare automaticamente il percorso più breve, più sicuro ed efficiente dal punto di vista energetico per atterrare al punto di partenza.

Allo stesso tempo, il drone misura la velocità del vento dell’ambiente attuale e calcola la potenza necessaria per tornare a casa in base alla velocità del vento e al percorso di ritorno in tempo reale. Ciò fornisce agli utenti più tempo per volare in sicurezza prima di attivare l’azione RTH.

Mavic 3 è dotato di un potente algoritmo di posizionamento che migliora la precisione in bilico con i segnali dei satelliti GPS, GLONASS e BeiDou.

Ciò consente a Mavic 3 di agganciare più segnali satellitari più velocemente che mai.

La maggiore precisione di posizionamento rende anche Mavic 3 meno incline alla deriva nell’aria e più stabile durante le riprese di lunghe esposizioni e time-lapse.

Il Mavic 3 è inoltre dotato di altre caratteristiche di sicurezza, come:

  • Geofencing e limiti di altitudine: per avvisare i piloti di droni quando volano vicino a luoghi sensibili e per aumentare la consapevolezza delle restrizioni di altitudine.
  • AeroScope Remote ID: sistema che consente alle autorità di identificare e monitorare i droni in volo in luoghi sensibili.
  • DJI AirSense: avverte i piloti di droni di aerei ed elicotteri vicini che trasmettono segnali ADS-B, in modo che possano volare rapidamente in una posizione più sicura.
dji mavic 3 batteria

Mavic 3 – Durata della batteria estesa e design ottimizzato

DJI ha rimodellato ogni elemento dell’inviluppo di volo e della gestione della potenza del Mavic 3 per consentire tempi di volo drasticamente più lunghi. E il risultato è incredibile: fino a 46 minuti di volo!

Questo è incredibile per un drone delle sue dimensioni e offre una libertà senza precedenti per i fotografi aerei di riprendere scene dinamiche.

DJI ha anche semplificato la forma delle braccia, del corpo e del gimbal di Mavic 3 su principi aerodinamici. I test nella galleria del vento mostrano che Mavic 3 produce il 35% in meno di resistenza rispetto alle generazioni precedenti, consentendo velocità massime più elevate, con il drone in grado di raggiungere i 46,9 mph.

Nella vera tradizione Mavic, il Mavic 3 è pieghevole, portatile e facilmente trasportabile e pesa poco meno di 900 g.

Sistema di trasmissione avanzato

Mavic 3 è dotato di DJI O3+, un sistema di trasmissione aggiornato che offre una trasmissione video stabile, fluida e chiara, anche in condizioni difficili.

Con un raggio di controllo massimo di 15 km (FCC) / 12 km (CE), O3+ consente a Mavic 3 di volare più lontano e trasmette segnali con maggiore stabilità e minor ritardo video.

Mavic 3 è il primo drone di DJI che offre una trasmissione a frame rate elevato con un feed live a 1080p/60fps. Ciò significa che la vista della telecamera viene visualizzata con una risoluzione vicina a quella effettivamente registrata dalla telecamera.

Controller DJI RC PRO

Ci sono due controller per Mavic 3: il nuovo RC Pro Controller e il telecomando RC-N1 standard.

Il nuovo RC Pro Controller offre un’esperienza di controllo più fluida e viene aggiornato con una potenza dell’antenna potenziata per una distanza di trasmissione estesa.

È dotato di uno schermo ad alta luminosità da 1000 nit che consente una migliore visione e controllo per i voli all’aperto.

Il suo sistema di batterie offre un tempo di funzionamento esteso fino a tre ore e può essere ricaricato in 90 minuti.

Il controller RC Pro fa parte del Mavic 3 Cine Premium Combo e sarà disponibile come accessorio separato. Il telecomando RC-N1 è incluso nella confezione standard di Mavic 3 e Mavic 3 Fly More Combo.

Modalità di ripresa intelligenti

Mavic 3 offre una gamma di modalità intelligenti per aiutare i creatori di contenuti a catturare foto e video avvincenti.

Questi includono:

  • MasterShots: consente agli utenti di creare contenuti di alta qualità più facilmente e rapidamente. Dopo l’editing e il doppiaggio automatici nell’app, i video possono essere creati in pochi minuti e condivisi direttamente con gli amici.
  • Modalità Panorama: Mavic 3 consente alle immagini di essere cucite ed elaborate direttamente dal drone, senza l’app DJI Fly o qualsiasi post-produzione, consentendo agli utenti di catturare paesaggi mozzafiato con un’ampia ampiezza e ricchi di dettagli.
  • QuickTransfer: consente agli utenti di archiviare ed elaborare i materiali sui propri dispositivi mobili senza collegarsi al radiocomando. Mavic 3 ora può trasmettere materiali dal drone al dispositivo mobile più rapidamente attraverso il protocollo Wi-Fi 6.

Queste modalità saranno disponibili a gennaio 2022 tramite aggiornamenti del firmware. L’app di riferimento per il Mavic 3 è DJI Fly app

Mavic 3 – Riepilogo

In parole povere, il DJI Mavic 3 è un drone straordinario.

Le voci sul Mavic 3 hanno circolato da lungo tempo e ora è qui, è sicuro dire che valeva la pena aspettare.

Le straordinarie specifiche della fotocamera, insieme all’incredibile tempo di volo, lo rendono una vera meraviglia tecnoclogica, ideale sia per i creatori di contenuti amatoriali/semi-professionisti con una passione per la tecnologia, sia per i registi professionisti.

Related Posts

Leave a Reply