Mappare e organizzare le proprie sessioni fotografiche

dji_droni_mapping

L’organizzazione è sempre il pilastro che tiene in piedi ogni sessione di fotografia aerea. A me personalmente piace pianificare le mie sessioni fotografiche molto in anticipo in modo tale da scegliere i posti che mi piacciono di più e li posso mappare. Se anche tu sei pieno di impegni ma comunque non rinunci mai alla tua sessione di fotografia aerea, ti raccomando di mappare in anticipo le tue rotte fotografiche.

Location

La location è la prima cosa da guardare quando si vuole organizzare una sessione di fotografia aerea. Io cerco sempre posti nuovi su Google Maps: è uno strumento estremamente facile da usare. Ogni volta che trovo un posto interessante, lo seleziono su Google Maps e lo taggo. Mi piace molto taggare i miei luoghi preferiti per categoria: li taggo per regione geografica oppure per tema; per esempio, ho una grande sezione dedicata ai campi da tennis. In seguito, posso vedere in ogni momento i tag direttamente dal computer o dal telefonino. E non solo questo: seguendo i tag, posso impostare una rotta e usare Google Maps come GPS. È molto comodo quando mi siedo in macchina perché devo soltanto seguire le indicazioni. Ultimamente, grazie a questa funzionalità, ho risparmiato un sacco di tempo e ho ritagliato del tempo utile soltanto per andare sul luogo e scattare le mie fotografie.

DJI droni mappatura percorso

Droni DJI mappatura percorso

Una buona location è la chiave per realizzare foto fantastiche. Ovviamente questo non vuol dire che solo i luoghi stupendi si prestano a realizzare foto stupende, ma ciò aiuta comunque molto. Ti consiglio di arrivare presso la tua location presto, in modo tale da avere il tempo di fare un volo di prova e per esplorare la zona. Io di solito, sono solito fare foto durante il tramonto, per cui mi reco sul luogo un’ora prima rispetto alla golden hour per realizzare una dozzina di foto di prova. Poi, con la luce perfetta, non mi resta che immortalare i miei soggetti.

Meteo

È essenziale controllare le previsioni meteo. Ricordalo soprattutto quando stai pianificando la tua sessione fotografica con largo anticipo. Sai, è molto deludente mettersi in macchina e guidare per ore e ore per poi accorgersi, soltanto quando si è arrivati sul posto, che non si può volare a causa delle condizioni climatiche. Se succede, è solo colpa tua,perché dovevi soltanto ricordarti di controllare il meteo. Alcuni mesi fa, io stesso ho fatto lo stesso errore quando, appena arrivato alla mia location, mi sono accorto che i venti erano troppo forti per provare a decollare. Forse ci sarei riuscito comunque, ma non valeva proprio la pena di correre il rischio,così ho deciso di raccogliere tutta la mia attrezzatura, rimetterla in macchina e tornare a casa. Ero veramente arrabbiato, ma ora ho imparato la lezione e soprattutto ho imparato a organizzarmi con largo anticipo e controllare sempre le previsioni meteorologiche.

Se il meteo è cattivo e lo sai potrebbe esser troppo rischioso volare, quindi per favore non provarci nemmeno. Perdere il drone è veramente una cosa poco divertente, specialmente quando sai già che sarebbe poco intelligente volare in certe condizioni climatiche. Sempre meglio sicuro che deluso in questi casi, quindi per favore usa il cervello prima di decidere di decollare comunque.

Scegliere il drone

Questa scelta è tutta tua. Siccome io lavoro molto con i droni, ho diverse scelte a mia disposizione: l’Inspire 2, l’X5S e tutte le lenti che voglio, il Mavic Pro e il Mavic Air. Avendo questi tre droni, potresti dire, ho molta scelta, ma onestamente preferisco di gran lunga volare con il Mavic Pro perché la sua dimensione e le sue prestazioni lo rendono il migliore rispetto agli altri droni. Uso ogni drone per una ragione differente e comunemente me li porto sempre tutti in viaggio per lavorare. Te ne accorgerai non appena avrai un drone che sarai capace di volare in ogni momento che vorrai e avrai una gran voglia di farlo. Anche quando viaggio per piacere, porto sempre con me i miei Mavic giusto in caso di trovare un posto o qualsiasi cosa che possa interessarmi.

DJI Mavic

Quando sono in viaggio e voglio fare solo qualche foto per divertirmi, il Mavic è sempre con me. Uso il Mavic anche per esplorare nuove location solo per farmi un’idea di quello che potrei fotografare lì. Se trovo qualcosa che mi piace o che mi piacerebbe particolarmente fotografare in qualità migliore, torno nello stesso posto con il mio Inspire e lo uso per fotografare.Aggiungo che sono molto sorpreso della tecnologia aggiunta da DJI. Le fotocamere stanno diventando sempre migliori e non mi deludono mai.

Consigli su come trovare i posti migliori

Vivere in New Jersey è un privilegio della mia vita e potrai pensare che ormai avrò finito i posti da fotografare in questa regione. Devo essere onesto, mi sento come se fosse successo, ma allo stesso tempo continuo a cercare sempre nuovi posti in cui fotografare cose nuove. Ho sentito molte persone dire che il New Jersey è noioso e che non c’è niente da fotografare. Ho sentito che si deve sempre viaggiare per fare buone foto e queste e altre stupide cose che non son per niente vere. La mia teoria è che se cerchi abbastanza a fondo, puoi trovare sempre cose interessanti da fotografare.

DJI droni mappatura percorso

Il New Jersey è uno stato più grande di quanto pensassi. Viaggio su tutto lo stato per lavoro, per non contare i viaggi fatti per realizzare mie foto aeree personali. Google Maps è stato forse il mio più grande aiuto, nel senso che posso farmi un’idea di come un terreno appaia visto dall’alto basandomi sulla vista satellitare. Ovviamente, la tecnologia ha i suoi pro e i suoi contro, a volte trovo cose su Google che non sono più presenti nella realtà oppure cose che sono cambiate dall’ultima foto fatta. In ogni caso, nella maggior parte dei casi, Maps è molto affidabile ed è diventato uno strumento indispensabile per le mie fotografie aeree.

DJI droni mappatura percorso

Detto tutto ciò, non ti abbattere se non riesci a trovare i posti giusti per fotografare. Prenditi il tuo tempo per usare le risorse che hai e trovare nuovi posti dove pensi che potresti trovare scatti interessanti. Se devi, vai nei posti in anticipo e fatti un’idea di quello che vorresti fotografare lì. Quando hai tempo, il meteo è buono e puoi essere lì all’ora giusta del giorno, datti del tempo per uscire e divertirti a fare qualche buona ripresa perché è una gran cosa da fare. Dico sempre che siamo noi a crearci delle scuse e penso che sia proprio vero. C’è molto da vedere nel New Jersey,ma è una questione di trovare i posti giusti ricercando molto e fotografarli lasciando capire cosa significano per te.

Siccome realizzo la maggior parte delle mie foto e dei miei video per la mia agenzia, la composizione è diventata una delle mie preoccupazioni più importanti. Dovunque io vada per fotografare, mi accerto sempre di poter cogliere una buona composizione. La luce, l’ora del giorno, i colori, l’aspetto dei soggetti e tutti questi altri piccoli dettagli. Inoltre, la post-produzione richiede anche un sacco di tempo. Recentemente ho avuto molte cose da fare e sono stato sopraffatto dal lavoro. Un sacco del mio tempo lo usavo per gli affari e non avevo molto tempo per uscire per fare foto. Ecco anche perché organizzare un viaggio di qualche ora è veramente utile. Con tutto il mio viaggiare, non è difficile controllare posti nuovi ma è importante assicurarsi di avere appresso un sacco di carica!

Conclusione Anche se nella maggior parte dei casi uso i droni per realizzare foto di lavoro per la mia agenzia, ormai la fotografia aerea è entrata a far parte delle mie abitudini. Anzi, molto di più: è il modo in cui percepisco il mondo.Ogni volta che ho del tempo libero, continuo a fotografare e fare video con i miei fantastici droni, anche se è quello che faccio tutto il tempo grazie al mio lavoro. Non mi stanco mai, ma sto molto attento all’organizzazione tempestiva, in modo tale da non perdere altro tempo. Organizza anche tu le tue sessioni di fotografia aerea e vedrai che tutto ciò che ti rimarrà da fare sarà divertirti.

Leave a Reply