10 Consigli per scattare foto epiche col drone

dji_drone_foto

La fotografia aerea è un’altra cosa rispetto a fotografare da terra. È molto più difficile e lento fare una composizione e devi pensare a tutti i tipi di regole e limitazioni per ottenere il tuo scatto. Tuttavia, i droni hanno aperto molti nuovi angoli e possibilità quando si tratta di fotografia.

DJI ha prodotti piccoli e comodi droni professionali (Mavic 2 Pro, Mavic 2 Zoom) che sono facili da portare con sé nello zaino. Vogliamo condividere alcuni suggerimenti su come fare una buona foto con il vostro drone DJI.

1. Più alto non sempre significa che sia meglio. Quando state volando con il drone davvero in alto il panorama che state fotografando è spesso disordinato con un sacco di cose nell’inquadratura. Avvicinarsi sempre più ad alcuni oggetti è spesso meglio per la composizione. Inoltre, sperimentate diverse altezze. Vedrete la relazione di distanza tra gli oggetti che diventano più grandi o più piccoli. Con un drone, avete la flessibilità di cambiarlo di molto, mentre da terra potete solo usare la vostra altezza quando state impugnando una normale macchina fotografica.

dji_drone1
Altitudine di circa 15 metri per avere ancora una bella prospettiva sul mulino a vento insieme alle linee dei campi di tulipani. Scattata con Mavic 2

2. Composizione: cercate gli oggetti e posizionateli nella 3^ griglia della cornice. Ottenere una bella composizione dal cielo non è così facile ma con la pratica è molto divertente cercare oggetti e linee interessanti. Usateli per guidare l’osservatore nell’immagine, proprio come lo scatto con una normale fotocamera. Un consiglio in più: in montagna, i fiumi sono incredibili da usare come linee guida dal cielo.

dji_drone2
Usare i fiumi che portano alle montagne funziona molto bene dal cielo. Scattata con Mavic Pro

3. Google Earth è tuo amico. È spaventoso il modo in cui Google è diventato dettagliato. Possiamo trovare le aree su Google Earth per ore per trovare le inquadrature e non stiamo parlando solo dello scatto dall’alto verso il basso. Provate la vista 3D. È incredibile quanto sia dettagliata. In pratica potete vedere la vostra casa e autovettura, in 3D. Potete inquadrare i vostri scatti esattamente come volete che siano, vedere le informazioni sull’altitudine e poi riprodurle con il vostro drone.

dji_drone3
Semplice esempio di una posizione 3D su Google Earth
dji_drone4
Il risultato ottenuto con il drone

4. Un secondo strumento utile è l’app PhotoPills. Hanno ora implementato un “modulo drone” in cui potete scovare la mappa (come google earth) e selezionare il vostro drone e vedere il campo esatto di visualizzazione, l’altitudine, ecc. Potete salvare i punti contrassegnati nell’app e utilizzare l’app per andare alle posizioni e fare gli scatti. Questo è solo per gli scatti con droni dall’alto verso il basso.

dji_drone5
Esempio di una vista dall’alto nell’app.
dji_drone6
Il risultato scattando con il drone

5. Utilizzare un trucco chiamato ‘noise-stacking’. Quando scattatte una foto, spesso si può fare in modalità Burst. Il drone eseguirà 5 scatti rapidamente uno dopo l’altro. In questo modo possiamo ridurre notevolmente il rumore nelle foto fatte con il drone. I sensori del Mavic sono piccoli e persino a ISO 100 creano un po’ di rumore, specialmente se processerai le foto. Riportando esattamente le stesse 5 foto, possiamo raggrupparle insieme, e poiché abbiamo un diverso pattern di rumore in ciascuna foto, il software può fare una media di queste e ottenere una foto finale pulita. Il modo in cui lo si può fare è il seguente:

  • Selezionare le 5 foto in Lightroom -> Fai clic con il pulsante destro del mouse -> Apri come livelli in Photoshop
  • Selezionare tutti i 5 livelli in Photoshop -> Modifica -> Allineamento automatico. Ciò allinea automaticamente le immagini nel caso in cui il drone si sia mosso leggermente durante l’acquisizione delle 5 immagini.
  • Selezionare tutti i 5 livelli -> fare clic con il pulsante destro del mouse -> Converti in oggetto smart.
  • Livello -> Oggetti smart -> Modalità stack -> Media

Il rumore è ora spianato e vedrete un’immagine più pulita. Salvare per riaverla in Lightroom.

dji_drone7
Questa immagine è stata scattata quando era già abbastanza buio e il sole era tramontato, per ottenere i colori che si sprigionavano e senza ombre forti nella cornice. Usando la tecnica del noise-stacking abbiamo potuto rimuovere facilmente il rumore.

6. I droni non hanno obiettivi ultra grandangolari. Questo spesso non è necessario dal cielo, ma se vuoi catturare più di quello consentito dal frame, usa l’opzione panorama. In realtà è bene quasi sempre utilizzare l’opzione panorama a sfera intera. Spesso si può utilizzare solo metà o addirittura 1/4 del panorama, ma lasciare che il drone faccia questa pano automaticamente è abbastanza veloce e si può scegliere la parte giusta in seguito. Le modalità di visualizzazione automatica dei droni sui DJI Mavic fanno un buon lavoro in generale. Notare che è preferibile sempre che il drone salvi i file RAW del pano e comporli in Lightroom, Photoshop o PTGui.

dji_drone8
Un enorme ghiacciaio in Islanda catturato utilizzando la modalità panorama 360 del Mavic

7. Conoscere le giuste condizioni meteorologiche per volare. Volare intorno alla nebbia è incredibile. Dà un’atmosfera magica. Inoltre, gli oggetti retroilluminati sono davvero fantastici con il drone, potete giocare con lunghe ombre nelle composizioni.

dji_drone9
Volare sopra la nebbia con un drone è magico.

8. Osservare attentamente l’istogramma e, se necessario, eseguire il bracketing automatico o manuale. Il drone di solito aleggia piuttosto stabilmente, quindi potete anche eseguire manualmente più esposizioni se necessario. Soprattutto quando state fotografando al sole.

9. Usare le giuste impostazioni. Usare sempre ISO 100 quando scattate una foto. La qualità e il rumore diminuiscono notevolmente con i piccoli sensori dei droni. Se avete un’apertura regolabile, come su Mavic 2 e Phantom 4, usate circa f/4-f/5.6. Non pensare che f/11 dia la massima nitidezza. Infatti, f/11 è molto morbido e di pessima qualità, quindi cercate di evitare di scattare a questa apertura. Suggerimento bonus: usate un filtro polarizzatore se volete fotografare il fondo di laghi, acqua, ecc.

dji_drone10
Per questo scatto è stato utilizzato un Polarizzatore per tonalità verdi più forti e acqua più trasparente.

10. Ottieni confidenza con il tuo drone. All’inizio, si ha paura di volare lontano, ma avendo volato tante volte poi si sa di cosa è capace il proprio drone. Ci si fida molto anche di perdere il segnale o di avere problemi con il dispositivo mobile. Quando si preme il pulsante RTH, ritorna sempre.

dji_drone11
Soprattutto in aree dove non c’è civiltà, potete facilmente far volare il drone a pochi chilometri senza perdere segnale.

Ultimo, non proprio un suggerimento ma qualcosa di importante:

Rispettare le regole, ma soprattutto: volare in modo responsabile. Si vedono molti ” influencers” volare sopra le città affollate. Non è bello Non solo è severamente vietato, ma è anche pericoloso per vari motivi. Certo, chiunque pilota droni vola a volte su una strada, ma non vola sopra folle di persone o grandi città. Questo è davvero un esempio sbagliato e non è bello davvero vedere grandi account Instagram che promuovono tali scatti e attività. Si prega di essere responsabili!

1 Response

Leave a Reply